La Fabbrica delle Stelle: il primo romanzo di Gaetano Savatteri

La Fabbrica delle Stelle: il primo romanzo di Gaetano Savatteri

Basta leggere le ultime due pagine di questo libro, per capirne il senso profondo. Tranquilli non c’è il nome dell’assassino: troverete i nomi dei complici di Gaetano Savatteri nel creare questo mirabile romanzo poliziesco. I nomi sono tanti perché, spiega Savatteri, un libro è “un’opera collettiva anche se firmata da un solo autore”. A cominciare dai tanti che hanno insistentemente, e con vari strumenti, richiesto che Saverio Lamanna ed il suo fido Piccionello già protagonisti di quattro racconti editi da Sellerio, in altrettante raccolte, potessero essere protagonisti di una storia dal “formato lungo”.
I fan di non rimarranno delusi: il ritmo vivace e l’autoironia consentiranno di seppellire cliché e banalità, senza mai indulgere nell’autocompiacimento.

Saverio Lamanna, 40 anni siciliano, giornalista e uomo disilluso, è stato licenziato dal sottosegretario di cui era il portavoce, torna nella sua Sicilia, nella villetta di famiglia sul mare di Màkari. In questo approdo sicuro, ritrova Peppe Piccionello, un raro esemplare indigeno con cui compone una inedita coppia di indagatori senza precedenti. Con le sue infradito e le t-shirt Piccionello seppellisce intere schiere di collaboratori di investigatori da Watson all’ineffabile Groucho di Dylan Dog. E allo stesso modo non poteva mancare un’affascinante ed esotica donna: Suleima, una ragazza che potrebbe perfino essere quella giusta.
Lamanna ha la battuta pronta, allergico ai luoghi comuni e ai pregiudizi mal sopporta i prepotenti e gli arroganti. Viene ingaggiato da una ricca signora per tenere d’occhio la sorella minore, come copertura il falso incarico di ufficio stampa di una produzione cinematografica che parteciperà al Festival di Venezia.  Così Lamanna, e la sua improbabile spalla, fanno irruzione al Lido tra star americane, registi famosi e tappeti rossi.
Ma dietro il rutilante star sistema si annida la violenza che irrompe sulla scena prendendo il posto dell’ironia e dell’irriverenza che contraddistinguono Lamanna. Il quale tuttavia non manca di spargere, con sarcastico umorismo, perle di saggezza lungo la strada alla scoperta dell’assassino.» red
20 novembre 2016

La fabbrica delle stelle
Gaetano Savatteri
Sellerio Editore
304 pagine – 14,00 euro 


Comments are closed.