Licata: città del gusto e dell’accoglienza


Licata, il piccolo centro dell’agrigentino, nel sud estremo dell’Europa è una città sempre più matura dal punto di vista dell’offerta enogastronomica di qualità. Nota ai foodies di ogni dove per la presenza del ristorante due stelle Michelin La Madia. Lo chef Pino Cuttaia incanta tutti i suoi ospiti ed é diventato una vera e propria attrazione turistica che richiamano a licata appassionati da ogni parte del globo. La presenza di Cuttaia ha innescato un meccanismo di emulazione che ha spinto molti a misurarsi con la ristorazione di qualità: sono tanti gli indirizzi su cui i gourmet possono contare per vivere delle vere e proprie esperienze di gusto e sono tanti gli eventi enogastronomici che si svolgono nel corso dell’anno.
Su tutti la Notte Rosé e Fish&co diventati ormai brand riconosciuti oltre i confini regionali, e spesso invidiati da località turistiche più blasonate.
Una maturazione che ha riguardato tutti i settori: le trattorie, i bar, le pizzerie e le gelaterie.
Ognuno nel proprio settore compie un percorso di ricerca e non si ferma alle ricette ed ai format tradizionali, cercando di andare incontro ai gusti più raffinati, proponendo prodotti esclusivi.
Eccovi una panoramica completa degli indirizzi da non perdere.
madia_9226-610x250
La Madia di Pino Cuttaia è considerato dalle più autorevoli guide enogastronomiche uno dei migliori ristoranti d’Italia, e quindi del mondo. Con la sua cucina della memoria è riuscito a conquistare risultati inimmaginabili per un ristorante posto in una località al di fuori dei circuiti turistici tradizionali. L’Uovo di seppia; la Ninfea di carciofo spinello; la Nuvola di mozzarella; la Cornucopia di cannolo sono diventati piatti iconici della sua cucina e della moderna concezione della cucina siciliana.
Peppe Bonsignore viveva a Firenze con la moglie Chiara Sabella. Nonostante avessero già un lavoro, custodivano in un cassetto il sogno della cucina, il sogno di un’osteria, non di un ristorante qualsiasi. Durante una vacanza nella loro Licata decisero di mollare tutto ed inseguire quel sogno che oggi li rende molto orgogliosi di lavorare con la famiglia nel territorio dove sono cresciuti.
La sua cucina, dalla forte connotazione territoriale, la schiettezza dei sapori fanno dell’Oste e Sacrestano, come segnalato dalle più autorevoli guide, uno dei migliori ristoranti in Sicilia.
Con tenacia ha conquistato un posto nel cuore di tanti appassionati e delineato una nuova visione della Sicilia.
L’Oasi Beach era soltanto lo stabilimento balneare della spiaggia de La Playa di Licata. Ma da più di un lustro ha deciso di abbandonare l’apertura soltanto estiva e di dedicarsi alla ristorazione.
L’ambiente è molto familiare, sia che vi accomodiate in pizzeria o ne L’Osteria del mare per assaporare le specialità a base di pesce.
Il pesce è sempre freschissimo e cucinato con il rispetto che solo una famiglia di antiche tradizioni marinare può riconoscere ad una materia prima tanto importante. Il menù cambia a seconda della stagione e del pescato del giorno. Gli antipasti sono uno più buono dell’altro. I crudi prima di tutto, è difficile trovare dei gamberi di eguale qualità. La cottura del Polpo ‘a strascina sale è sempre perfetta, i Gamberi alla pescatora gustosissimi.
sardasalata_pizzeria_licata-9-610x250
Accanto ai ristoranti si sono creati un loro spazio anche le pizzerie, vi sono ben due indirizzi che oltre alle classiche versioni propongono impasti speciali, ingredienti ricercati ed una versione gourmet della pizza.
L’Antico Podere, grazie al maestro pizzaiolo Peppe Carità é entrato nella neonata guida delle 50 pizzerie creta da Luciano Pignataro ed è segnalato da la Guida Ristoranti de L’Espresso, fra le migliori d’Italia.
Il pizzaiolo Peppe Carità è un maestro dell’arte bianca di grande esperienza che qui ha trovato l’ambientazione ideale per esprimersi al meglio. La ricerca nella scelta delle farine, la selezione degli ingredienti, e l’utilizzo del forno a legna trasformano la pizza in un’esperienza di gusto. L’impasto risulta fragrante, leggero, croccante. gli ingredienti sono tutti di grande qualità, alcune verdure e le erbe aromatiche arrivano direttamente dal vicino orto, creato e curato da Carità.
Da SardaSalata grazie a 72 ore di lievitazione,  alla magia del lievito madre, ad un’esclusiva selezione di farine e all’esperienza di Gianluca Graci  una semplice miscela di acqua, farina di grano duro e farina di grano tenero è diventata la base per pizza che, che ha saputo incantare chi decide di gustare una “semplice pizza”, senza rinunciare a grandi ingredienti. Tra le pizze oltre alle premiata Robba (Vastedda della Valle del Belice Dop, guanciale suino nero dei Nebrodi, asparago sovrano e lamelle di mandorle siciliane) l’originale Provami una base di pizza condita con mozzarella, gorgonzola, culatello e pera, un mix di sapori agrodolci tra sapidità e dolcezza che lascia sorpresi. Tra gli antipasti da ricordare le Sicilian Potatos: patate siciliane a spicchi cotte a forno semplicemente con olio evo e poi fritte, presentate su carta paglia dentro un secchiello di alluminio, richiamo al coppo di frittura tipico delle cucine siciliane.
Per concludere in dolcezza la vostra esperienza a Licata la tappa d’obbligo è uovodiseppia la boutique di Pino Cuttaia. Qui oltre da una ricca vetrina dei dolci si possono trovare le salse dello Chef con cui realizzare a casa delle fenomenali paste asciutte. Si possono comprare anche numerosi ingredienti che arrivano direttamente dalla sua dispensa ed il sabato gli imperdibili arancini.
Per un gelato bisognerà spostarsi nella zona del porto, qui si trova la gelateria La Dolce Vita che si distingue per l’utilizzo di materie prime del territorio e frutta fresca di stagione, basti la citazione per la granita di Gelsi neri di Licata. Nota soprattuto per gusti che prendendo spunto dalla tradizione siciliana: Cassata, Cannolo, e tanti altri.
Non si può lasciare Licata o la Sicilia senza aver mangiato almeno una granita, con la brioche!
Il Bar Florio offre dal 1952 la granita preparata con i limoni biologici coltivati dal titolare, negli anni si sono aggiunti i gelsi neri e altri gusti realizzati sempre con prodotti chilometro zero e con immutata passione.
Per dormire potrete trovare ogni confort presso Villa Giuliana: una villa in stile Liberty risalente ai primi del ‘900, che grazie ad una grande operazione di restyling, una vista panoramica mozzafiato si presenta come un piccolo ma accogliente relais. Dodici camere e due suite per una clientela che ama il relax ma anche per quei professionisti che transitano a Licata. » Francesco Lauricella
30 ottobre 2017


Comments are closed.